IGIENE E PREVENZIONE

LAlitosi


Con alitosi o, pi comunemente alito cattivo, si intende lodore sgradevole dellaria emessa dalla bocca. E un fastidio che pu interessare chiunque: bambini, adulti, anziani. Pu manifestarsi saltuariamente oppure essere persistente e collegato a malattie della bocca o dellorganismo generale. Per molti motivo di preoccupazione o imbarazzo nei momenti in cui si intrattengono rapporti sociali o affettivi. Vediamone le cause pi comuni.

1. La pulizia accurata dei denti essenziale per evitare lalitosi. Infatti unigiene scarsa non riesce ad allontanare completamente i residui alimentari e favorisce un accumulo di una sottile pellicola (placca batterica) sulle superfici dei denti, delle gengive e della lingua, soprattutto nella sua parte posteriore. I batteri presenti nella bocca utilizzano queste sostenze e producono composti chimici che sono la causa principale del cattivo odore.

2. Lazione detergente della saliva importante per il mantenimento di una bocca pulita, quindi tutte quelle condizioni che determinano la bocca secca (xerostomia) favoriscono lalitosi.

3. Tutte le patologie che colpiscono il cavo orale determinano un aumento dellalitosi: gengiviti, parodontiti, carie estese, malattie della mucosa. E quindi necessario mantenere in buona salute la propria bocca controllando periodicamente con il dentista lo stato di denti e gengive.

4. Restauri dentari, apparecchi ortodontici e protesi dentarie difficili da pulire, favoriscono laccumulo della placca e possono causare alitosi.

5. Aglio, cipolla, porri ed alcune spezie possono essere fonte di emissione di cattivi odori dal cavo orale fino a 72 ore dopo la loro assunzione.

6. Le bevande alcoliche sono unaltra causa di alitosi facilmente riconoscibile.

7. Labitudine al fumo di tabacco conferisce allalito un odore caratteristico e persistente, in parte dovuto a composti volatili solforati.

8. Alcuni farmaci possono causare come effetto indesiderato unalitosi transitoria dovuta alla loro eliminazione attraverso varie vie tra cui quella polmonare. Altri hanno invece leffetto di ridurre la quantit di saliva favorendo, indirettamente, linsorgenza del disturbo.

9. Tra le malattie pi comuni che possono provocare alitosi vi sono le sinusiti e le tonsilliti acute o croniche. Anche alcune patologie dellorganismo in generale possono conferire caratteristici odori allalito dei pazienti. Le principali sono il diabete, linsufficenza renale cronica e le malattie del fegato. Inoltre alcune malattie dei bronchi, dei polmoni e dello stomaco possono determinare un cattivo odore dellaria espirata.

Quando si soffre di questo disturbo la cosa migliore da fare parlarne con il dentista che sapr individuare le cause che determinano, nel caso specifico, il cattivo odore dellalito, ed aiutare a risolvere il problema



Staff | Universit | Eventi e corsi | Dove siamo | Consulenza On-line | Terminologia |

Centro di Implantologia e Odontostomatologia del Prof. Stefano Fanali - Tutti i diritti riservati - P.IVA 05356600584